ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

Riccardo Chailly inaugura il Festival Verdi 2013

30 settembre 2013

Si alza il sipario sull'edizione del Bicentenario. Lunedì 30 settembre alle ore 20.00 al Teatro Regio di Parma

Riccardo Chailly, sul podio della Filarmonica della Scala, inaugura il Festival Verdi 2013 . Ripercorrendo alcune delle tappe fondamentali nello sviluppo della sinfonia e della musica di scena nell’opera verdiana, il concerto muove dagli esordi assoluti, ancora impregnati della tradizione musicale italiana, per arrivare al titolo d’approdo al teatro francese, con il primo lungo balletto scritto da Verdi per l'Opéra, quello de I Vespri siciliani , che aprì le celebrazioni del 1913 al Teatro Regio. In programma questa sera la Sinfonia di Oberto conte di San Bonifacio , la Sinfonia di Un giorno di regno (Il finto Stanislao) , il Preludio e Ballabili di Jérusalem , la Sinfonia  e i Divertissement Le quattro stagioni (I. Inverno, II. Primavera, III. Estate, IV. Autunno) da I Vespri siciliani .

Riccardo Chailly, nasce a Milano, compie i suoi studi musicali nei Conservatori di Perugia, Roma e Milano perfezionandosi con Franco Ferrara a Siena. Dal 1980 al 1988 dirige il Deutsches Symphonie Orchester Berlin e nel 1988 è nominato Direttore stabile del Koninklijk Concertgebouworkest, incarico mantenuto per sedici anni durante i quali è anche Direttore musicale del Teatro Comunale di Bologna e dell’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano. Dirige regolarmente le maggiori compagini sinfoniche d’Europa – Wiener Philharmoniker, Berliner Philharmoniker, Bayerischer Rundfunk, London Symphony Orchestra, Orchestre de Paris – e degli Stati Uniti – New York Philharmonic, Cleveland Orchestra, Philadelphia Orchestra, Chicago Symphony Orchestra. Dal 2005 è Direttore principale del Gewandhausorchester di Lipsia, l’orchestra sinfonica più antica d’Europa.

HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail