ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

Aroldo

Aroldo (Tenore)
Cavaliere sassone di ritorno dalla Palestina è festeggiato per le sue valorose imprese.
Sopraggiunge Mina, la quale non partecipa alla felicità del ritorno a casa del marito.
Aroldo chiede alla moglie il motivo di tanta tristezza e nota che Mina non porta l'anello matrimoniale, dando adito al sospetto di tradimento.
Richiamato da Briano, il pio solitario che gli ha salvato la vita in Terra Santa, Aroldo si allontana da lei.
Raggiunta più tardi al cimitero dove Mina si è ritirata a pregare sulla tomba della madre, Aroldo scopre attraverso il cavaliere Egberto il tradimento della moglie con Godvino.
Aroldo esplode nel massimo furore, sfida il rivale Godvino in un duello, ma richiamato da Briano alla virtù del perdono e della pietà, maledicendo la moglie sviene.

Briano (Basso)
Pio solitario, divenuto amico di Aroldo dopo avergli salvato la vita in Palestina.
Testimone involontario del tradimento di Mina, lo rivela ad Aroldo supponendo che il traditore sia Enrico.

Egberto (Baritono)
Vecchio cavaliere, padre di Mina, intuisce il tradimento della figlia con Godvino.
Mina disperata confessa tutto in un biglietto da consegnare al marito Aroldo, ma Egberto strappa il biglietto e obbliga la figlia al silenzio per proteggere l'onore di Aroldo.
Raggiunta la figlia Mina al cimitero la sorprende con Godvino, accecato dalla rabbia sfida il traditore al duello.
Richiamato dal rumore delle spade, accorre Aroldo che in nome di Dio invita alla pace e stringe la amano a Godvino.
Egberto inorridisce rivelando ad Aroldo che sta stringendo la mano di un traditore.

Elena (Mezzosoprano)
Cugina di Mina, moglie di Aroldo.
Elena rivela ad Aroldo che la chiave per aprire il libro dov'è racchiuso il biglietto del traditore è in possesso di Mina.

Enrico (Tenore)
Cugino di Mina, è sospettato ingiustamente dal di lei marito Aroldo e da Briano di essere l'amante della cugina.

Godvino (Tenore)
Cavaliere di ventura, ospite di Egberto, seduce sua figlia Mina, moglie di Aroldo.
Raggiunta Mina al cimitero, Godvino le giura che non vuole interrompere la relazione con lei poiché Aroldo sospetta di Enrico e non di lui.
Godvino, sorpreso con Mina, è sfidato a duello da Egberto che lo accusa di tradimento e gli rinfaccia di essere figlio di padre ignoto.
Al rumore delle spade accorre Aroldo che in nome di Dio invita alla pace e stringe la mano a Godvino.
Egberto inorridisce rivelando ad Aroldo il tradimento di Mina.

Jorg (Mimo)
Servo di Aroldo, marito di Mina.

Mina (Soprano) -
Moglie di Aroldo, è disperata perché in un momento di debolezza ha tradito il marito con Godvino.
Aroldo si accorge che la moglie non porta l'anello nuziale e Mina, che ormai si sente perduta, decide di dichiarare la verità al marito attraverso un biglietto.
Egberto, che aveva intuito il tradimento della figlia Mina, la sorprende e le strappa di mano il biglietto.
Obbliga la figlia a tacere per proteggere l'onore di Aroldo.
Mina, ritiratasi a pregare sulla tomba della madre, è raggiunta da Godvino che non vuole interrompere la relazione con lei poiché Aroldo sospetta di Enrico e non di lui.
Mina e Godvino sono sorpresi da Egberto, che sfida a duello il traditore.
Al rumore delle spade accorre Aroldo che in nome di Dio invita alla pace e stringe la mano a Godvino.
A quel gesto Egberto inorridisce rivelando ad Aroldo il tradimento di Godvino e di Mina.
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail