ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

Jérusalem

Conte di Tolosa (Baritono)
In procinto di partire per la crociata in Palestina, unisce la figlia Elena con il Visconte di Béarn, Gastone suo acerrimo nemico.
Ruggero, il fratello del conte, disperatamente innamorato della nipote Elena, volendo eliminare il rivale, assolda un mercenario che, per fatale errore, ferisce il Conte di Tolosa.
Gastone, accusato dal mercenario di essere il mandante, è maledetto e messo al bando dal Conte di Tolosa.

Elena (Soprano)
Figlia del Conte di Tolosa, si unisce in matrimonio con Gastone, Visconte di Béarn.
L'amore di Elena per Gastone suscita l'ira del fratello del Conte di Tolosa, Ruggero, che innamorato della nipote Elena assolda un mercenario per eliminare il rivale, ma il sicario ferisce involontariamente il Conte di Tolosa.
Gastone, accusato ingiustamente dal mercenario, è maledetto e messo al bando dal Conte di Tolosa.
Elena, recatasi in pellegrinaggio in Palestina, apprende da Raimondo, scudiero di Gastone, che il marito è tenuto prigioniero dell'Emiro di Ramla.

Emiro di Ramla (Basso)
Emiro della città di Ramla, in Palestina, tiene prigioniero Gastone, marito di Elena, figlia del Conte di Tolosa.

Gastone (Tenore)
Visconte di Béarn, sposa Elena, figlia del suo acerrimo nemico il Conte di Tolosa.
Il matrimonio tra i due suscita l'ira del fratello del Conte di Tolosa, Ruggero, che, innamorato della nipote Elena, assolda un mercenario per eliminare il rivale.
Il sicario ferisce invece inconsapevolmente il Conte di Tolosa e accusa ingiustamente Gastone di essere il mandante.
Gastone allora è maledetto e messo al bando dal Conte di Tolosa che non crede alla sua innocenza.
Disperato Gastone si reca in Palestina dove è fatto prigioniero dall'Emiro di Ramla.

Isaura (Mezzosoprano)
Fedele confidente di Elena, figlia del Conte di Tolosa e moglie di Gastone, Visconte di Béarn.

Raimondo (Tenore)
Scudiero di Gastone, Visconte di Béarn, marito di Elena, figlio del Conte di Tolosa.

Ruggero (Basso)
Fratello del Conte di Tolosa è innamorato della nipote, Elena.
Volendo eliminare il rivale Gastone, Visconte di Béarn, Ruggero assolda un mercenario che per errore ferisce il Conte di Tolosa.
Catturato e sottoposto ad interrogatorio il mercenario dichiara il falso accusando Gastone di essere il mandante dell'attentato.
Maledetto e messo al bando dal Conte di Tolosa che non ha mai creduto alla conversione di Gastone, questi, disperato si reca in Palestina.
Ruggero, colto da rimorsi si reca in Palestina e si ritira a vivere in una grotta come eremita.
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail