ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

Rigoletto

Borsa Matteo (Tenore)
Cortigiano, si allea con il Conte di Ceprano per vendicarsi del Duca di Mantova e di Rigoletto.
Coinvolgendo lo stesso Rigoletto, organizza un finto rapimento della Contessa di Ceprano, in realtà la vittima designata è Gilda, figlia di Rigoletto, da tutti creduta erroneamente l'amante del buffone.

Conte di Ceprano (Basso)
Marito della Contessa di Ceprano, corteggiata apertamente dal Duca di Mantova.
Rigoletto, gobbo buffone di Corte, lo deride, sicuro della protezione del Duca.
Il Conte di Ceprano, in accordo con Borsa e altri cortigiani, progettano per vendetta il rapimento della figlia di Rigoletto, Gilda, creduta erroneamente la sua amante.

Conte di Monterone (Baritono)

Padre della ragazza misteriosa sedotta dal Duca di Mantova.
Recatosi dal Duca per avere spiegazione, è schernito da Rigoletto.
Insultato, Monterone maledice sia il Duca sia Rigoletto, derisore del dolore di un padre.

Contessa di Ceprano (Mezzosoprano)

Moglie del Conte di Ceprano è corteggiata dal Duca di Mantova.

Duca di Mantova (Tenore)

Libertino impenitente, sempre alla ricerca di nuove avventure galanti.
Durante una conversazione svela a Borsa, la relazione segreta che sta vivendo con una giovane borghese, la figlia del Conte di Monterone.
Il Duca manifesta il desiderio di conquistare una fanciulla misteriosa, Gilda, che tutti ignorano essere la figlia segreta di Rigoletto, buffone di Corte.
Nel frattempo si dedica al corteggiamento della Contessa di Ceprano, suscitando le ire del marito ed il suo sbeffeggiamento da parte di Rigoletto.

Gilda (Soprano)
Figlia adorata di Rigoletto, è strettamente sorvegliata da Giovanna.
Il Duca di Mantova, sotto le mentite spoglie di Gualtier Maldè, povero studente, corteggia Gilda.
Gilda, rapita da Borsa, è portata alla corte del Duca di Mantova che la seduce.
Rigoletto, ferito nel suo amore di padre assolda Sparafucile per vendicarsi del Duca.
Ma Sparafucile, per errore, uccide Gilda.

Giovanna (Mezzosoprano)
Custode di Gilda, figlia segreta di Rigoletto.
Per denaro permette al Duca di Mantova di incontrarsi segretamente con Gilda, all'insaputa del padre, causando la rovina di entrambi.

Maddalena (Contralto)
Sorella di Sparafucile, sicario assoldato da Rigoletto per vendicarsi del Duca di Mantova, che ha sedotto la figlia Gilda.

Marullo (Baritono)

Cavaliere del Duca di Mantova, sparge la voce tra i cortigiani che l'odiato buffone di corte abbia un'amante: Gilda, che in realtà è la figlia di Rigoletto.

Rigoletto (Baritono)
Buffone deforme alla corte del Duca di Mantova.
Per la sua lingua tagliente è odiato dai cortigiani che, con l'aiuto di Borsa, si vendicano di lui, rapendo l'adorata figlia Gilda, creduta erroneamente la sua amante.
Rigoletto con il suo scherno si attira la maledizione del Conte di Monterone e l'ira del Conte di Ceprano.
Ferito nel suo amore di padre, assolda Sparafucile per vendicarsi del Duca, che ha sedotto l'adorata figlia Gilda, causando involontariamente la morte della figlia, uccisa per errore dal sicario.

Sparafucile (Basso)

Sicario di professione, eseguirà la vendetta di Rigoletto, nei confronti del Duca di Mantova, uccidendo per sbaglio Gilda.
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail