ALL'OPERA PER IL TERREMOTO
Emilia-Romagna
Va' Pensiero. All'opera per il terremoto
Molti teatri storici della regione sono stati danneggiati dal terremoto del 20 e 29 maggio 2012. Alcuni sono diventati inagibili, altri sono stati colpiti più o meno gravemente: in particolare ricordiamo quelli di: Crevalcore, Pieve di Cento, Cento (Teatro Borgatti), Carpi, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro, Castello d’Argile, Rio Saliceto, Guastalla Ferrara. . I finanziamenti per la ricostruzione sono andati prioritariamente alle abitazioni e alle imprese. Ma per tornare alla normalità, le popolazioni hanno bisogno dei loro teatri, di poter tornare a condividere spazi culturali e di fruire "del cibo dell'anima" necessario come quello per il corpo.
L'assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna promuove, quindi, una raccolta fondi Pro teatri in occasione della IV edizione del  Vapensieroday e del Bicentenario verdiano dal titolo: Emilia-Romagna Va' pensiero. All'opera per il terremoto , accompagnando alle note di uno dei brani musicali più famosi nel mondo , la volontà di ricostruire, con l'aiuto della società civile, il profilo culturale di paesi e città che lo hanno così tristemente perduto.
 
La data del 9 marzo é particolarmente significativa nella vita del Maestro e per quanti riconoscono in Giuseppe Verdi un personaggio centrale nella storia della cultura, a ricordo della prima esecuzione del coro del “Va' pensiero”. Era appunto il 9 marzo 1842, quando al Teatro alla Scala fu presentato il Nabucodonosor, opera che fece registrare il primo grande successo di Giuseppe Verdi e lo fece conoscere come grande artista dal pubblico nazionale ed internazionale.
Per ricordare quel giorno nel 2001 è stato lanciato dalla Regione il Vapensieroday, evento sul web in occasione delle Celebrazioni per il Centenario verdiano, che ha rappresentato una delle più significative esperienze nell’utilizzo della rete informatica: 24 ore di diretta internet da Busseto e dai cinque Continenti, con esibilizioni musicali, letture, interventi critici, momenti di teatro realizzati in diverse parti del mondo. Nelle sue tre edizioni 2001, 2002,e 2004, il Vapensieroday ha costruito un ponte tra il secolo del Melodramma e il terzo millenio.
La quarte edizione del Vapensieroday è all'insegna della solidarietà, per ricostruire  e ripristinare l'attivitità nei teatri danneggiati dal terremoto. 
SOSTIENI I TEATRI COLPITI DAL SISMA
CON UNA DONAZIONE
conto corrente "Pro Teatri"

IBAN: IT 87 H 02008 02450 000102267869 Versamento online
I contributi raccolti saranno interamente impiegati a favore dei teatri.
 
Immagini
  • Crevalcore, (BO), Teatro Comunale, particolare della decorazione del foyer prima del sisma, foto Andrea Scardova, IBC 2010
  • Crevalcore, (BO), Teatro Comunale, particolare della decorazione del foyer dopo il sisma, 2012
  • Pieve di Cento (BO), Teatro Alice Zeppilli, la sala teatrale vista dal palcoscenico prima del sisma, foto Andrea Scardova, IBC 2010
  • Pieve di Cento (BO), Teatro Alice Zeppilli, la sala Regia dopo il sisma, foto Serena Campanini, 2012
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail